AccessibilITI. Gli studenti abbattono gli ostacoli

- Giovani & Futuro -
- Persone & Famiglia -
- Imprese & Lavoro -
- Relax Banking -
AccessibilITI. Gli studenti abbattono gli ostacoli
venerdì 20 aprile 2018

“Rendere più accessibili i luoghi pubblici, identificando e rimuovendo l’ostacolo tra di chi è affetto da disabilità e il suo obiettivo”. E’ l’idea degli studenti delle classi terza A e B del Liceo Scienze Applicate del polo scientifico Fermi di Lucca. 

I ragazzi si sono costituti in un’impresa cooperativa simulata, “AccessibilITI”, che ha un proprio cda, uno statuto, una gestione del bilancio e un’efficientissima organizzazione interna. I ragazzi con i loro docenti e grazie alla lungimiranza del dirigente Massimo Fontanelli sviluppano delle idee che hanno lo scopo di aiutare le persone che quotidianamente si trovano in difficoltà nel frequentare luoghi pubblici. Per farlo, nelle settimane scorse, hanno percorso lungo le vie del centro, fino a palazzo Ducale, seduti su una sedia a rotelle o con una maschera sugli occhi per simulare i disagi di persone deambulanti o non vedenti. 

Hanno già stretto alcune importanti collaborazioni. Con Banca di Pescia e Cascina, ad esempio, che finanzierà la realizzazione di mappe tattili da installare nella filiale di Lucca in via del Gonfalone. Per farlo si avvarranno di software e hardware di ultimissima generazione per la stampa di materiali in 3D.

Si tratta di un percorso di autonomia questo che si inserisce nell’iniziativa “Toscana 2020” promosso da Confcooperative Toscana e Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo, con riferimento al nuovo progetto di alternanza scuola lavoro di Confcooperative, Coop Work In Class.